Close

Social

9 Ottobre 2017

Capelli e vitamine. Che rapporto c’è tra loro?

Lo sapevi che…le vitamine contenute in frutta e verdura contribuiscono al mantenimento della salute dei capelli?

Ma quali sono le più importanti? Sicuramente la vitamina C e tutte quelle del complesso B.

La vitamina B5 per esempio (acido pantotenico) è stata chiamata per tanto tempo con il nome di “vitamina anticaduta” a causa di apparenti fenomeni anti-caduta del capello. In realtà ciò si è rivelato errato per l’uomo. Infatti questo effetto così marcato è risultato evidente solo su esperimenti condotti in laboratorio su cavie.

Invece è molto interessante l’azione della vitamina B6, grazie alla sua azione protettiva sull’alopecia androgenetica.
Entrambe le troviamo ampiamente diffuse sia negli alimenti di origine animale che in quelli di origine vegetale.

La vitamina C invece, ha un ruolo fondamentale nel mantenimento dell’integrità strutturale dell’organismo in quanto partecipa alla formazione delle proteine di struttura, tra cui anche quelle che formano gli annessi cutanei, di cui i capelli fanno parte. Da ciò si evince che una sua carenza comprometterebbe sicuramente la salute e l’esistenza del capello. Alimenti molto ricchi di vitamina C sono gli agrumi e le verdure a foglia verde, oltre che alcune spezie come il prezzemolo ed il peperoncino.

Ci sono altre vitamine che intervengono per migliorare la salute dei nostri capelli? Certamente si!

Con la niacina (vitamina PP) e la biotina (vitamina H) i nostri capelli sono in buone mani! Esse infatti sono implicate nei processi di crescita del capello, aiutando a mantenere una buona integrità strutturale anche del tessuto cutaneo circostante. Esse infatti sono implicate nel processo di sintesi di lipidi e di proteine di struttura, ed è possibile trovarle in alimenti di origine animale, come la carne e le uova.