Close

Social

12 Luglio 2018

Idratazione ed alimenti: acqua e sali minerali

Acqua e sali minerali: fondamentali per il corretto funzionamento del nostro organismo.

L’estate ormai è partita e le temperature sono già roventi. Una corretta idratazione è fondamentale per fornire all’organismo tutti i sali minerali e l’acqua di cui necessita per lavorare al meglio.

L’acqua è infatti un nutriente fondamentale che va assunto con regolarità durante l’arco della giornata in quanto la quantità che viene prodotta dal metabolismo, circa 350 ml, non è sufficiente a coprire il fabbisogno giornaliero.

In estate, a causa di un aumento della sudorazione, è necessario reintegrare liquidi e sali minerali in misura maggiore rispetto all’inverno.

E come si fa a reintegrare liquidi e sali minerali?

Semplice!

Per prima cosa dovremo bere più acqua. Se non vi và di bere solo acqua potete usare delle bevande dissetanti fatte in casa (trovate qualche esempio quì).

Sarà utile aumentare anche l’apporto di frutta e verdura che, oltre a contenere molta acqua, ci permetteranno di reintegrare anche preziosi sali minerali.

Ma andiamo a vedere nello specifico quale tipologia di frutta e verdura stiamo parlando.

Anguria

Parlando di frutta, possiamo partire dall’anguria che possiede oltre il 93% di acqua.

“Eh, ma l’anguria è tutta acqua!”

In realtà l’anguria è anche un’ottima fonte di vitamine A e C con funzione antiossidante, oltre a vitamine del gruppo B (soprattutto B6) e numerosi sali minerali, che vengono persi con la sudorazione insieme all’acqua. Tra questi troviamo in buona quantità fosforo, potassio e magnesio.

Mirtillo

Il mirtillo è un frutto che oltre alle sue numerose e conosciute proprietà utili in caso di cistite, come decotto nelle faringiti ed in caso di inestetismi della cellulite, contiene anche una buona quantità di acqua. Rappresenta infatti circa l’84% di questo frutto ed inoltre contiene sostanze antiossidanti (come vitamina C e antociani), pectine (con azione prebiotica) e tannini (blanda azione antinfiammatoria).

Sedano

Tra gli ortaggi troviamo il sedano, solitamente molto usato in cucina per il suo aroma e la sua capacità di cammuffare odori e sapori.

Oltre l’80% del peso di questo ortaggio è costituito da acqua, rendendolo quindi estremamente idratante se consumato crudo. Può essere usato come spezzafame e stuzzichino in occasione di un aperitivo sfizioso.

Rappresenta un’ottima fonte di sali minerali disponendo di una buona quantità di ferro, manganese e potassio. Oltre ai sali minerali contiene anche molti antiossidanti quali le vitamine A, C ed E.

Cetrioli

I cetrioli sono formati per la maggior parte del loro peso da acqua, arrivando a contenerne fino al 95%. Ciò conferisce loro ottime proprietà rinfrescanti e depurative.

Tra i sali minerali, quelli contenuti in concentrazione rilevante sono ferro, rame, manganese e potassio.

Ananas

Un altro frutto particolarmente ricco di acqua è l’ananas arrivando a contenerne fino all’86% del suo peso (per capirci, su una fetta da 100g, 86g saranno costituiti da acqua).

Questo frutto particolarmente dissetante e gustoso contiene un’ottima quantità di potassio, particolarmente importante per impedire l’insorgere di crampi muscolari. Oltre al potassio troviamo in questo frutto anche buone quantità di ferro, calcio e fosforo.

Lattuga

La lattuga, non da tutti digerita con facilità, contiene un’enorme quantità di acqua, rappresentando il 94% del suo peso.

Ottimo il suo contenuto di fibre che conferisce buone proprietà sazianti. E’ inoltre molto ricca in vitamina C (antiossidante), vitamina B2 e vitamina E (in quantità minore).

Tra i sali minerali, quello maggiormente contenuto nella lattuga è il potassio.

Pomodori

I pomodori, come la lattuga, sono davvero molto ricchi d’acqua, che costituisce il 94% del loro peso.

I pomodori rappresentano anche una fonte preziosa di sali minerali, contenendo in ottime quantità ferro, zinco, selenio, fosforo e calcio.

Chi è allergico al nichel dovrà purtroppo limitarne il consumo in quanto il pomodoro contiene una quantità di nichel davvero molto elevata, che potrebbe quindi portare a reazioni allergiche.

Carote

Ecco un altro ortaggio ricco d’acqua (88%) che però contiene una quantità di carboidrati (zuccheri) lievemente maggiore di quelli visti prima.

Nonostante questo le carote sono ottime per stimolare la diuresi ed hanno un alto contenuto in sali minerali. Contengono infatti importanti quantità di calcio, fosforo e magnesio.